Manutenzione

Servizi di manutenzione

Adriatica Antincendio opera a Marotta vicino a Fano provincia di Pesaro-Urbino ma offre i suoi servizi in tutta la regione Marche e oltre. Tutti i servizi di manutenzione dei presidi antincendio della Adriatica Antincendio vengono svolti da personale che ha frequeantato e superato corsi di formazioni specifica in conformità al DM 10/03/1998, pluricertificato e con anni di esperienza:

Manutenzione estintori: Questo controllo è svolto con frequenza semestrale ed è atto a verificare la presenza e l’integrità dell’estintore stesso nonché l’operatività immediata in caso di necessità, la norma di riferimento è la UNI 9994 di giugno 2013, così come per la revisione ed il collaudo degli estintori.

Manutenzione idranti e naspi: Controllo da effettuare con cadenza semestrale è atto a verificare la presenza e l’integrità degli idranti nelle loro relative cassette di contenimento, verificare che non ci siano perdite, nonché la sua operatività immediata in caso di necessita, la norma a cui si fa riferimento è la UNI 10779. Adriatica Antincendio offre altresì la verifica della pressione di uscita dell’impianto idrico secondo la stessa norma UNI 10779.

Manutenzione porte tagliafuoco, porte REI, e vie di esodo: Controllo da effettuare con frequenza semestrale atto a verificare il libero funzionamento della porta, che ruoti perfettamente e non sia quindi ostruita da ostacoli che possano comprometterne il sicuro utilizzo, verificare la chiusura, le maniglie e maniglioni e tutti gli accessori che occorrano al suo perfetto funzionamento in caso di necessità, si fa riferimento al Decreto ministeriale del 10/03/1998 nonché alla norma UNI 11473-1-2-3

Manutenzione di impianti di spegnimento Sprinkler: L’impianto di spegnimento automatico sprinkler ha lo scopo di fermare un incendio nelle sue fasi iniziali e se ciò non fosse possibile di tenerlo sotto controllo; la sua presenza infatti non sostituisce la necessità di altri mezzi per estinzione incendi; la manutenzione di questi impianti va esercitata ogni settimana ed ogni mese dall’utente, ed ogni 3 e 6 mesi 1 anno, 3 anni e 10 anni da una ditta specializzata che effettuerà il controllo/revisione in conformità al Decreto ministeriale 10/03/1998 e in base alla norma UNI 12845

– Manutenzione di evacuatori di fumo e calore: Il calore ed il fumo rappresentano un pericolo per le persone che si trovino nelle immediate vicinanze di un incendio; ecco l’importanza del corretto funzionamento degli evacuatori di fumo e calore; i quali devono ricevere una manutenzione a norma UNI 9494 da personale certificato.

– Manutenzione di impianti ad aerosol: L’aerosol è un sistema relativamente recente che non necessita di ugelli o bombole per funzionare; il composto degli arosol è contenuto in dispositivi, e viene attivato mediante un processo di combustione che spengono l’incendio attravero la saturazione dell’ambiente; tali sistemi necessitano di manutenzione secondo la norma UNI CEN/TR 15276-2 se poi è presente nel luogo anche un sistema automatico di spegnimento incendi la verifica deve essere fatta conformemente alla norma UNI 11224.

– Manutenzione degli autorespiratori: L’integrità degli autorespiratori è ovviamente importante per tutelare il più possibile la salute e la sicurezza del personale, la manutenzione di tali presidi deve essere avolta a norma UNI 11439 da personale qualificato.

– Manutenzione impianti di rilevazione incendi: Adriatica Antincendio si occupa di installazione e manutenzione di impianti antincendio; offre una vasta gamma di soluzioni flessibili ed adatte alle necessità del cliente, dalle installazione più tipiche fino ad impianti industriali. Nell’attività di manutenzione Ogni parte dell’impianto viene sottoposto a controllo; sia a livello qualitativo che del rispetto delle norme vigenti.

Manutenzione impianti di spegnimento a schiuma: Gli impianti di spegnimento incendi a schiuma utilizzano come estinguente una miscela di acqua e schiuma in percentuale variabile dal 3 al 6%. La manutenzione di questi impianti va esercitata ogni settimana ed ogni mese dall’utente, ed ogni 3 e 6 mesi e 1 anno, da una ditta specializzata che effettuerà il controllo/revisione in conformità al Decreto ministeriale 10/03/1998 e in base alla norma UNI 13565, se presente un sistema automatico di rilevazione incendi la sua verifica deve essere fatta conformemente alla norma UNI 11224, se presente anche una stazione di pompaggio la manutenzione deve essere fatta conformemente alla norma UNI 12845.